A settanta anni dalla loro redazione ecco per la
prima volta in rete i documenti che Galeazzo Ciano
allegava al suo DIARIO



 

ANCORA A COLLOQUIO CON LORD PERTH

 

 

Roma, 22 maggio 1938-XVI


Lord Perth ha chiesto di vedermi di urgenza e l'ho ricevuto alle ore 19.
Mi ha dato lettura della comunicazione che il Governo inglese ha fatto a Ribbentrop per il tramite dell'Ambasciatore a Berlino. Non mi ha lasciato copia del documento che posso così riassumere: in considerazione della situazione tesa di questi ultimi giorni, il Governo britannico ritiene che sarebbe opportuno far dare una notizia dal Partito di Henlein nel senso che al più presto verranno iniziate conversazioni tra lui e il Governo di Praga per la soluzione del problema dei Sudeti. Lord Halifax apprezza vivamente le assicurazioni date dal Governo tedesco che non sono in corso movimenti di truppe verso la frontiera ceca, ma deve far rilevare che voci in tal senso continuano a circolare con insistenza preoccupante. D'altro canto il Governo tedesco non ha nascosto il suo intendimento d'intervenire con le armi qualora nei Sudeti dovessero verificarsi incidenti con ulteriore spargimento di sangue. Il Governo di Londra si sente in dovere di richiamare ad un preciso senso di responsabilità il Governo germanico.
Halifax ha fatto svolgere presso il Governo di Praga un'attiva azione diretta a normalizzare la situazione ed è stato lieto di riscontrare che il Governo ceco ha dato prova di buona volontà e si dispone a fare del suo meglio nel senso desiderato. Si formula l'augurio che di altrettanta buona volontà venga data prova a Berlino. Qualora, nonostante tutto ciò, un conflitto dovesse scoppiare, è ormai sicuro che la Francia interverrà sulla base dei suoi accordi con la Cecoslovacchia. Conferma di ciò è stata data anche recentemente dai Ministri francesi in occasione della loro visita a Londra. Qualora una simile eventualità dovesse verificarsi, "il Governo inglese non può garantire che anche l'Inghilterra non sia dalle circostanze coinvolta nel conflitto".
Load Perth ha aggiunto che il colloquio che ieri ha avuto luogo a Berlino tra von Ribbentrop e l'Ambasciatore Henderson non è stato tale da dissipare le gravi preoccupazioni nutrite dai dirigenti britannici. Al contrario, l'Ambasciatore inglese è rimasto impressionato dallo stato di sovraeccitazione in cui ha trovato il Ministro germanico.
Ho ringraziato Lord Perth della comunicazione fattaci e gli ho detto che per parte nostra continuavamo ad osservare la situazione con la più grande calma e che fino ad ora nessuna nuova notizia ci era pervenuta in senso allarmante.

***



webmaster a.d.c.